Guadagnare vendendo le proprie creazioni ☆

Guadagnare con le proprie creazioni

Di questi tempi, ai giorni nostri, sono in tante le persone che patiscono le conseguenze della crisi economica che, dopo aver colpito il nostro paese negli ultimi anni, ha lasciato dietro di sé dei pesanti strascichi. E così, molto spesso un singolo lavoro finisce per non riuscire a soddisfare le tante uscite mensili, fra tasse e spese di vario tipo, ragione che ha portato parecchia gente a tentare di arrotondare in un modo o nell’altro.

Guadagnare soldiA beneficiarne maggiormente sono forse le donne, in particolar modo quelle dedite a creazioni amatoriali ed artigianali di oggetti di vario tipo, come quelli realizzati con materiali quale il fimo.

Questo hobby, che stimola in maniera eccezionale la creatività e la fantasia, può, talvolta, trasformarsi in una discreta fonte di reddito, tanto che, in alcuni casi, va addirittura a diventare quasi una mansione vera e propria. Ma come si può fare una cosa del genere?

Anzitutto, bisogna essere ben ferrati in materia, nel senso che è necessario possedere una certa abilità, o comunque un talento che va sempre a migliorare con la pratica. Più i prodotti sono appetibili, gradevoli d’aspetto e azzeccati, più è alta la probabilità che alla fine possano essere venduti, permettendo quindi un certo rientro economico.

Cosa si intende per “azzeccati”? Naturalmente, per quel che concerne le creazioni realizzate con il fimo o comunque altre similari, molto dipende dal periodo in cui si desidera venderli. Tanto per fare un esempio banale, sarebbe assurdo, o quantomeno molto difficile, pensare di vendere un pupazzo di neve realizzato con il fimo oppure un piccolo presepino nel mese di agosto. Allo stesso modo, un oggettino che riprenda alcuni temi caratteristici del periodo estivo, come un ombrellone, un secchiello od una paletta, avranno delle probabilità praticamente nulle di essere venduti durante la stagione invernale.

Se, pertanto, si aspira a monetizzare tramite il proprio lavoro manuale, se si desidera vendere le proprie creazioni di fimo o perlomeno altre simili, è sempre bene riuscire ad organizzarsi per bene, con almeno qualche mese in anticipo. Se, per esempio, si vuol vendere dei prodotti a tema natalizio, si può iniziare a realizzarli già a partire da ottobre se non addirittura da settembre, in modo da non arrivare poi al mese di dicembre con l’acqua alla gola (specie se, nel frattempo, sono state raccolte alcune ordinazioni da parte di clienti particolarmente esigenti).

Altro aspetto da tenere particolarmente in conto, è il luogo. Pur se, per vari motivi, non si possiede un negozio fisico, è bene quantomeno avere uno spazio virtuale, presso il quale poter mostrare i propri lavori (tramite immagini e fotografie) e poter comunicare con i propri potenziali clienti. Una pagina sui principali social network, come Facebook o Google Plus, possono, in tal senso, tornare estremamente utili allo scopo.

Detto dello spazio virtuale, un buon consiglio è quello di prendere parte ad alcuni eventi e fiere appositamente dedicati, dove poter vendere i propri lavori e le proprie creazioni. Non a caso, poco fa, si parlava di prodotti a tema natalizio: e, a tal proposito, si può provare a prendere parte ad alcuni mercatini natalizi organizzati nei dintorni del proprio paese o nelle zone limitrofe, naturalmente se il potenziale guadagno può giustificare tutta l’operazione. Se per prendere parte ad un mercatino con un proprio piccolo spazio è richiesta una cifra giudicata eccessiva, infatti, incompatibile con quelli che potrebbero essere i propri introiti, non avrebbe senso partecipare. Se, al contrario, il costo richiesto è esiguo, o comunque molto più basso rispetto a quel che si potrebbe monetizzare tramite le vendite dei propri lavori, varrebbe allora la pena tentare.

Guadagnare con le proprie creazioniDetto questo, come decidere il prezzo dei propri articoli? Come capire se il costo stabilito è giusto, se è troppo basso o troppo alto? In tal caso, un consiglio utile potrebbe essere quello di consultarsi con qualcuno che abbia già esperienza diretta in materia, e che quindi abbia una certa esperienza in tale settore. In secondo luogo, naturalmente vale sempre la pena ricordare che tutto è commisurato in base ai propri sforzi, sia fisici che economici: un oggetto piccolo, che abbia richiesto una scarsa quantità di materiali per essere realizzato, oltre ad un esiguo arco di tempo, va inevitabilmente a costare meno di un oggetto di dimensioni notevoli, per il quale è stato sfruttato molto materiale, e la cui realizzazione abbia richiesto parecchio tempo.

Smartphone e Iphone: gli ecommerce guadagnano più dei negozi tradizionali ☆

Eccoci a un nuovo aggiornament di feixunqipei.com, continuo la mia disamina sul guadagno online proponendo oggi un caso molto curioso ma che dev far riflettere: a dimostrazione della possibilità di far soldi con internet, vorrei porre alla vostra attenzione come ormai i negozi online, i cosiddetti ecommerce, stanno guadagnando più di quelli fisici, tradizionali. A tal proposito voglio prendere in considerazione il caso di un sitoche vende negozi tradizionali di merchandisingcover per iphone e smartphone personalizzate: yourcover.

Tale sito si occupa di produrre e commercializzare appunto cover per vari modelli di cellulari, compresi l’iphone 5s e 5 ad esempio (come vedi visitando il sito qui). La stessa cosa fanno molti altri negozi, perlopiù rivenditori ufficiali delle marche di celulari. Ne troviamo molti sotto casa, semplicemente girando l’angolo, e offrono una buona varietà di custodie e cover varie, in plastica e altri materiali.Il punto della situazione è semplice: se da un lato la gente a volte preferisce il negozio tradizionale per una questione di affetto verso il rivenditore o di maggiori garanzie, nel caso di prodotti di questo tipo la prima cosa che si guarda è il design, e la seconda il prezzo. Le offerte online vincono sotto entrambi i profili, andiamo a spiegare.

Riguardo il design, nei negozi tradizionali possiamo solo affidarci a ciò che troviamo. Con gli ecommerce, invece, possiamo spesso creare noi la cover personalizzata che desideriamo, spesso proponendo persino immagini personali, che verranno poi digitalizzate e applicate sul supporto in plastica.

Riguardo il prezzo, invece, non c’è proprio confronto: i negozi online permettono di abbattere letteralmente o costi di magazzino, spese varie (luci, elettricità, ecc) e dipendenti. Questo si riflete nei prezzi degli accessori, che prevedono un risparmio che arriva spesso al 30%. Mica male!

Infine, ma non meno importante, la qualità: quando prendiamo una cover da un negozio possiam assicurarci di persona che non sia difettata e sia perfettamente integra. Questo in effetti non è possibile nel caso degli ecommerce, e tale fattore può mettere in difficoltà l’acquirente.

A me personalmente piace variare,  seconda dei casi e in base a quanto vado a risparmiare: in genere una semplice cover la prendo nel negozio fisico, dato che pur pagandola poco di più posso vedere in che condizioni è, e soprattutto la porto subito con me e la utilizzo.

Nel caso invece di prodotti come smartphone, elettrodomestici ecc, la cosa si fa differente: in questo caso i risparmi sono talvolta così determinanti da farmi “sopportare” il pericolo di una spedizione non perfetta. Tanto a quel punto ci penserà la garanzia a risolvere il problema.

Quel che si nota comunque è che tali vantaggi siano ormai evidenti, e molti ecommerce stiano soppiantando il negozio classico di fiducia. Non so se essere contenta della cosa, francamente. Di certo è la tecnologia che avanza, ma un po’ il rapporto consueto con i negozianti è andato perso, ed era comunque motivo di socializzazione in un mondo sempre più virtuale.

Non mi resta che darvi appuntamente al prossimo articolo del mio blog: continuerò a chiacchierare con voi di guadagno e tecnologia, spero che vi stiano piacendo gli articoli.

Se avete delle domande o curiosità, contattatemi pure via mail, trovate nella pagina “chi sono” i miei contatti.

A presto ragazzi.

Guadagnare da casa? Ci proviamo! ☆

Ciao ragazzi! Primo appuntamento sul mio blog, sono un po’ emozionata xDD Come detto nella pagina chi sono, sto seguendo delle lezioni sulla SEO (anche su questo sito, jfactor), e delle altre che mi spieghino come fare a mettere i miei video su youtube. Quindi scriverò qui le mie considerazioni e i progressi che faccio.  In tempi moderni, sicuramente oggi guadagnare da casa è molto più semplice rispetto al passato, grazie al facilitarsi delle nuove tecnologie che oltre a migliorare la qualità della vita di tutti noi, rendono un semplice utente di internet un eventuale potenziale investitore o imprenditore nel mondo del web. Infatti mi son creata da sola questo sito.

Anche da casa tua il guadagno ti attende! Almeno così mi han detto…

infoprodotti e guadagno in italiaBasandosi sul principio che quasi tutti noi abbiamo bisogno di un reddito aggiuntivo per completare ed integrare al meglio la mensilità dello stipendio e poter far fronte ad ogni esigenza di spesa, un lavoro facile e comodo da casa permette di implementare il proprio guadagno e la propria redditualità con un’abbattimento di spese e di tempistiche molto più agevolate rispetto al tradizionale lavoro in un’azienda o nell’ufficio.
Se vuoi guadagnare da casa il mondo virtuale di internet e del web esplode sempre di più a nostro vantaggio, oltre ad avere l’immediatezza delle comunicazioni abbreviando ogni distanza c’è l’opportunità di aprire affari anche in altre parti del mondo dove prima fisicamente poterli raggiungere sarebbe stato quasi impossibile, oppure troppo oneroso per le spese da sostenere di viaggio, alloggio ecc.
L’aspetto principale per poter guadagnare on line ed avere un buon start up di affari nel campo del web, spesso non richiede molta esperienza, agevolando maggiormente chi spesso non ha una notevole esperienza professionale e si trova a non riuscire bene ad inserirsi nel mondo del lavoro, proprio perchè manca quest’esperienza primaria di lunghi anni alle proprie spalle.
Ascolta questi consigli per guadagnare da casa: tutti in sostanza possono essere dei relai potenziali utenti del guadagno onlne, se si considera che oggi è diffussisimo l’uso delle innovazioni tecnologiche in qualsiasi settore. Questo mercato è in fase di crescita e con la relativa espansione, come guadagnare soldi in rete è un modello americano che con il tempo e anche in maniera veloce si è diffuso in tutto il mondo. E’ inutile dire che è un modello vantaggioso quello americano, perchè è un tipo di polazione che per fare la spesa o per un qualsiasi prodotto o servizio (banca, posta, ecc.) con estrema facilità usano internet. Quindi è inevitabile che il loro approccio consolidato e diffuso permette di migliorare le loro abitudini sia all’interno della popolazione americana stessa, agevolado anche il resto della popolazione mondiale che approccia con quella americana per motivi di affari o di semplici relazioni. Premesso ciò contestualizzare il guadagno virtuale, si apprende benissimo che è frutto di una conseguenza che viene da dinamiche iniziali basate, su un cambiamento comportamentale e culturale che garantisce il risparmio economico e delle tempistiche generiche.
Qui in Italia c’è ancora un’approccio un po più lento, basato sulla diffidenza di quello che sono le logiche di transazione e di conseguenziale guadagno virtuale. L’uso della lingua inglese nel web è ristretto a pochi utenti, è ciò rallenta il diffondersi del commercio. Questi aspetti iniziali, non sono da sottovalutare è bene in un’analisi territoriale e glocale valutarli accuratamente. Quindi ciò vuol dire che ancora in Italia questo tipo di commercio è in fase di crescita e sviluppo, la mentalità è in fase di evoluzione con il bussines online. Senza ombra di dubbio iniziare oggi un tipo di attività analoga, garantisce una conseguenziale redditività automatica, con una fattibilità reale. Oggi gli stumenti che prima erano accessibili solo a poche persone, oggi con il diffondersi delle tecnologie tutti possono guadagnare online. Basta una semplice informazione sugli strumenti necessari per intraprendere al meglio tale percorso ed iniziare a lanciarsi con guadagni reali e profiqui in base al tempo stesso investito.
Ad esempio molto diffusi sono oltre ai tradizionali blog, vi sono nel settore gli “infoprodotti” digitali, ossia ebook, video, audio, dove con notevole facilità è possibile sia produrli che condividerli ed anche scaricarli. Questi sono alcuni semplici e pratici esempi di come il creare e trasferire dati, file, ed informazioni posso essere un vettore strumentale tra il richiedente e colui che offre l’informazione stessa. E’ bene sempre approfondire tali tematiche principalmente prima di iniziare per essere sempre i primi ed i migliori ad offrire la qualità nel settore senza subire forme di concorrenza in oggetto. Affrettatevi ad approciare in maniera comoda e convenzionale al guadagno on line alla fine scoprirete che è anche molto divertente!

Questo è ciò che mi hanno spiegato in sostanza nella prima lezione, sono molto determinata a farmi strada in questo mondo, vedremo!!